Episodio 1 “Vulcano”

Posted By Matteo Viani
Giugno 1, 2024
Episodio 1 “Vulcano”

19,00 

Questo episodio è dedicato ai vini vulcanici. Dopo aver raccontato il mondo dei vini ossidativi, spostiamo l’attenzione dall’espressione stilistica umana a quella strettamente legata al territorio. E da quale espressione territoriale partire se non da quella più evidente, impetuosa e sfacciata delle montagne esplosive?
Questo è quindi un racconto di suoli, ma anche di territori nella loro accezione più ampia, quella che include la presenza dell’uomo, attore non protagonista nelle zone sovrastate dai vulcani, ma allo stesso tempo interprete resistente ed ostinato, che non si accontenta del ruolo di comparsa.
L’episodio apre con il punto della situazione su cosa voglia effettivamente dire “vino vulcanico” e su come le caratteristiche del suolo si traducano nel calice, per poi iniziare il viaggio alla scoperta dei territori caratterizzati dai suoli lavici. Si parte dall’Italia, con approfondimenti su Etna, Campi Flegrei e Nord Piemonte, per fare tappa a Tenerife e Lanzarote e arrivare sino in Giappone, sull’isola di Kyushu.
Il racconto del vulcano non può prescindere da quello dell’uomo che, oltre alla presenza, spesso ne subisce anche il fascino. In questo volume, riserviamo anche un approfondimento ai documentari che indagano il rapporto tra uomo e vulcano.
La seconda parte dell’episodio è dedicata a temi non legati a quello di copertina: uno sguardo sul mondo dei récoltants in Champagne e un focus sul fermento del Levante ligure; una riflessione sulla figura dell’oste e un approfondimento sul mezcal, forse il distillato più legato al concetto di terroir.
18 articoli e 112 pagine, impreziosite dalle opere di diversi artisti illustratori e fotografi.

Cover Story
Intervista a Guido Bisagni, in arte 108

Il calice del vulcano di Andrea Gori
Come si traducono i suoli vulcanici in un calice di vino?

Etna di frontiera di Giorgio Fogliani
Far west, fragole e grenache

Franco Battiato, tra le pendici dell’Etna e il mare di Andrea Poggio
Il filo sottile che unisce Milo al Tennessee

Centro di fertilità permanente
Intervista a Salvo, Andrea e Simone Foti

Sguardi sui vulcani di Francesca Ciancio
Quando l’amore brucia l’anima

Campi Flegrei di Giampaolo Gravina
Un intimo sguardo su un territorio che resiste

Supervulcano di Giorgio Fogliani
“Si può immaginare qualcosa di più intimamente piemontese di un vulcano grandioso ma invisibile?”

I vulcani, lo shochu e il mio amico Rui di Chicca Vancini
Storie di vulcani giapponesi e distillati da scoprire

Envínate di Nicola Carlevaris
Tenerife, quattro amici e il respiro di un’isola

Moonraker di Alberto Bracco
Terreni vulcanici e paesaggi lunari

La Champagne dei récoltants di Samuel Cogliati Gorlier
Contrariamente al pensiero comune, il numero dei récoltants non è in crescita

L’oste immobile di Maria Elena Boggio
“Finche ci sarà un oste avremo tutti un posto per essere noi stessi”

Mezcal ancestrale di Julian Biondi
Terroir fuori dal vino

Possa di Nicola Carlevaris
Colori e profumi dalle Cinque Terre

Dentro il Tigullio di Nicola Carlevaris
Levante ligure, un territorio in fermento

The wine revolution di Nicola Carlevaris
Una fiaba contemporanea

Racconto visivo di Paolo Bernardotti
Scatti dal nuovo viaggio

Stappa per Brain
Stappare una bottiglia è ancora più bello

Illustrazioni di: 108, Cristóbal Schmal, Alex Raso, Simone Roveda, Serena Gianoli, Alice Walczer Baldinazzo, Giulia Dall’Ara
Fotografie di: Paolo Bernardotti, Ghislain Mirat, Franco Bello, Estanis Nuñez

Aggiungi almeno 3 articoli per raggiungere la spedizione gratuita.
Categoria:

Descrizione

Questo episodio è dedicato ai vini vulcanici. Dopo aver raccontato il mondo dei vini ossidativi, spostiamo l’attenzione dall’espressione stilistica umana a quella strettamente legata al territorio. E da quale espressione territoriale partire se non da quella più evidente, impetuosa e sfacciata delle montagne esplosive?
Questo è quindi un racconto di suoli, ma anche di territori nella loro accezione più ampia, quella che include la presenza dell’uomo, attore non protagonista nelle zone sovrastate dai vulcani, ma allo stesso tempo interprete resistente ed ostinato, che non si accontenta del ruolo di comparsa.
L’episodio apre con il punto della situazione su cosa voglia effettivamente dire “vino vulcanico” e su come le caratteristiche del suolo si traducano nel calice, per poi iniziare il viaggio alla scoperta dei territori caratterizzati dai suoli lavici. Si parte dall’Italia, con approfondimenti su Etna, Campi Flegrei e Nord Piemonte, per fare tappa a Tenerife e Lanzarote e arrivare sino in Giappone, sull’isola di Kyushu.
Il racconto del vulcano non può prescindere da quello dell’uomo che, oltre alla presenza, spesso ne subisce anche il fascino. In questo volume, riserviamo anche un approfondimento ai documentari che indagano il rapporto tra uomo e vulcano.
La seconda parte dell’episodio è dedicata a temi non legati a quello di copertina: uno sguardo sul mondo dei récoltants in Champagne e un focus sul fermento del Levante ligure; una riflessione sulla figura dell’oste e un approfondimento sul mezcal, forse il distillato più legato al concetto di terroir.
18 articoli e 112 pagine, impreziosite dalle opere di diversi artisti illustratori e fotografi.

Cover Story
Intervista a Guido Bisagni, in arte 108

Il calice del vulcano di Andrea Gori
Come si traducono i suoli vulcanici in un calice di vino?

Etna di frontiera di Giorgio Fogliani
Far west, fragole e grenache

Franco Battiato, tra le pendici dell’Etna e il mare di Andrea Poggio
Il filo sottile che unisce Milo al Tennessee

Centro di fertilità permanente
Intervista a Salvo, Andrea e Simone Foti

Sguardi sui vulcani di Francesca Ciancio
Quando l’amore brucia l’anima

Campi Flegrei di Giampaolo Gravina
Un intimo sguardo su un territorio che resiste

Supervulcano di Giorgio Fogliani
“Si può immaginare qualcosa di più intimamente piemontese di un vulcano grandioso ma invisibile?”

I vulcani, lo shochu e il mio amico Rui di Chicca Vancini
Storie di vulcani giapponesi e distillati da scoprire

Envínate di Nicola Carlevaris
Tenerife, quattro amici e il respiro di un’isola

Moonraker di Alberto Bracco
Terreni vulcanici e paesaggi lunari

La Champagne dei récoltants di Samuel Cogliati Gorlier
Contrariamente al pensiero comune, il numero dei récoltants non è in crescita

L’oste immobile di Maria Elena Boggio
“Finche ci sarà un oste avremo tutti un posto per essere noi stessi”

Mezcal ancestrale di Julian Biondi
Terroir fuori dal vino

Possa di Nicola Carlevaris
Colori e profumi dalle Cinque Terre

Dentro il Tigullio di Nicola Carlevaris
Levante ligure, un territorio in fermento

The wine revolution di Nicola Carlevaris
Una fiaba contemporanea

Racconto visivo di Paolo Bernardotti
Scatti dal nuovo viaggio

Stappa per Brain
Stappare una bottiglia è ancora più bello

Illustrazioni di: 108, Cristóbal Schmal, Alex Raso, Simone Roveda, Serena Gianoli, Alice Walczer Baldinazzo, Giulia Dall’Ara
Fotografie di: Paolo Bernardotti, Ghislain Mirat, Franco Bello, Estanis Nuñez

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *