Nicola Carlevaris

Editor & Founder

Da quindici anni nel mondo del vino e dei distillati, ha lavorato con produttori e distributori sia a livello nazionale che internazionale fino al 2021. A inizio 2022 ha avviato la propria società di consulenza in ambito marketing, proponendosi come supporto a vignaioli e distillatori. Colleziona bottiglie vuote, ma crede che la più buona sia quella ancora da scoprire.

Patrik Dolo

Art Director

Laureato in Design al Politecnico di Milano, dopo un’esperienza in Giappone torna in Italia dove lavora ormai dal 2005 come Art Director & Graphic Designer, creando soluzioni corporate e brand identity. Dal 2017 collabora con uno spin-off dell’MIT Mobile Experience Lab di Boston per progetti editoriali print e digital. Vive per arrampicare, correre nella neve e stappare bottiglie con gli amici.

Luca Zanon

Coordinazione artistica

Architetto, laureato al Politecnico di Torino, con esperienze lavorative a Milano e Barcellona, di ritorno dalla Spagna decide di intraprendere l’avventura in solitaria e di aprire il proprio studio professionale. Ha ideato, insieme ad altri componenti, il festival di illustrazione, calligrafia e stampa d’arte “Inchiostro Festival”. Ama le città attraversate dai fiumi e le colline disegnate dai vigneti.

Paolo Bernardotti

Photo Editor

Laureato in Comunicazione Multimediale e di Massa, inizia la sua attività come giornalista e fotografo per poi approdare all’attività di fotografo freelance specializzato nella fotografia commerciale. Collabora con cantine, produttori e agenzie di comunicazione del mondo del food&beverage, con l’idea - forse un po’ romantica - che una foto valga più di mille parole. Ama camminare, sorridere e fare il papà.

Elisa Garlando

Amministrazione & Revisione Testi

In settimana lavora con i numeri, nei fine settimana si dedica alle parole. Ha infatti fondato la biblioteca del proprio paese tra le colline del Monferrato, che tuttora gestisce. Ama leggere e catalogare, crede nella supremazia felina e ha un debole per il grignolino. Adora degustare alla cieca, sostenendo che i sogni migliori si fanno ad occhi chiusi.

TEAM